Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

E' in radio, da venerdì 17 novembre, “La metà della mela”, il nuovo singolo di Luciano Ligabue, estratto dal suo ultimo album di inediti “Dedicato a noi ” (Warner Music Italy).

Nonostante Luciano Ligabue abbia spesso sostenuto che «le canzoni d’amore sono forse le più difficili perché ne sono state scritte miliardi, molte delle quali bellissime» ha voluto ripercorrere “una splendida storia (che) non finisce mai più”. 

La metà della mela racconta di una convivenza fatta anche di momenti duri ma resa forte dalla consapevolezza di essersi trovati, la stessa consapevolezza che ha permesso di superare anche le crisi. Il brano è accompagnato da un video registrate in occasione del nuovo tour che prosegue fino a dicembre nei principali palasport. 

Il live presenta una scaletta diversa per ogni appuntamento. Oltre ad alcuni brani contenuti nel nuovo album, non mancano le hit più amate dal pubblico e tante sorprese.

Sul palco Luciano Ligabue è accompagnato da “Il Gruppo”: Fede Poggipollini (chitarra), Niccolò Bossini (chitarra), Max Cottafavi (chitarra), Luciano Luisi (tastiere), Ivano Zanotti (batteria) e Davide Pezzin (basso).

 

 

Reduce dal successo del suo primo concerto al Forum di Assago che ha visto 12 mila persone ballare ed emozionarsi con tutte le sue hit, Annalisa lancia il nuovo singolo “Euforia”, contenuto nel suo ultimo album “E poi siamo finiti nel vortice” entrato direttamente al n.1 della classifica ufficiale Fimi/Gfk.

“Euforia”, scritto da Annalisa con Davide Simonetta e Paolo Antonacci, descrive quella sensazione dirompente che si prova all’alba, all’inizio di qualcosa di nuovo. Questo quarto capitolo è strettamente legato alla dimensione live, simbolo di ripartenza e condivisione con il pubblico.

Annalisa, solo nel 2023, ha superato oltre 1 milione di copie certificate arrivando così negli anni a ottenere 30 Dischi di Platino e 12 Oro ed è stata inserita nella classifica di Forbes Italia tra le 100 donne italiane di successo.

Il suo nuovo album, “E poi siamo finiti nel vortice”, contiene 12 tracce tutte firmate dall'artista ed è un caleidoscopio di emozioni, un racconto che ci trasporta nelle continue trasformazioni e narrazioni che, come un vortice, rappresentano i sali e scendi della vita, le salite e le discese, le sconfitte e le vittorie. Un intreccio di stati d’animo: delusione, sconforto, paura, gelosia, rivalsa, sicurezza, euforia, passione sono i protagonisti che danno colore e spessore alle storie raccontate in ogni brano. 

Annalisa tornerà live nei palasport ad aprile 2024.

 

Queste le date del Tutti nel vortice Palasport (organizzato e prodotto da Friends & Partners):

 

6 aprile 2024 @ Firenze – Mandela Forum

8 aprile 2024 @ Torino – Palaolimpico - Nuova data

10 aprile 2024 @ Milano – Mediolanum Forum (Assago)

12 aprile 2024 @ Bari – Palaflorio

13 aprile 2024 @ Napoli – Palapartenope

17 aprile 2024 @ Bologna – Unipol Arena - Nuova data

19 aprile 2024 @ Padova – Gran Teatro Geox

21 aprile 2024 @ Roma – Palazzo dello Sport

E' in radio, da venerdì 13 ottobre, “L’uomo nello specchio” il nuovo singolo di Daniele Silvestri feat. Fulminacci (che cofirma il testo e canta con Silvestri in una collaborazione e connessione perfetta).

Il brano, estratto dall’ultimo album di inediti di Silvestri, “Disco X” (Epic /Sony Music), decimo lavoro discografico dell’artista, porta ad una riflessione su se stessi, sulla società e sui cambiamenti (“Ciò di cui mi pento è l’ipocrisia / parlo della mia, parlo della mia / l’uomo nello specchio io non so chi sia / però ha la faccia mia”).

Silvestri si mostra abile nella brillante scrittura di situazioni personali, vissute o solo osservate, e riflessioni sul quotidiano, alzando il ritmo dove e quando serve al racconto (“E ti vedo molto spesso (oggi sono perso) / quando canto dentro al cesso (non mi riconosco) / affacciato al finestrino (cerco nel riflesso) / nel televisore spento (una certezza che non c’è))”, con Fulminacci perfetta controparte di questa narrazione visionaria di rimandi e legami tra passato e presente.

Il brano è accompagnato da un videoclip ricco di suggestioni cinematografiche, dove il regista Fernando Luceri (già a lavoro con Marracash, Caparezza, Carmen Consoli e con lo stesso Silvestri per “Quali Alibi” e “La Guerra del Sale”), seguendo l’idea di un uomo che si trova a riflettere davanti o dentro uno specchio, imposta il racconto attraverso una serie di illusioni ispirate a film storici - come “The Lady from shangai" di Orson Welles (1947) e “Vertigo” di Alfred Hitchcock (1958) -,  a giochi di prestigio che utilizzano specchi (Magic mirror) oppure inventate appositamente per il videoclip (l’ottaedro infinito realizzato dallo scenografo Gianfranco Protopapa). Così nel video, anche se tutto quello che si vede è ‘reale’, ovvero girato direttamente sul set senza computer o intelligenze artificiali, il risultato è che guardando le immagini non è chiaro quale sia la realtà e quale il suo riflesso in uno specchio (LINK)

Intanto Daniele Silvestri si prepara per un 2024 ricco di musica live. Da gennaio ad aprile 2024, l’artista torna dal vivo con il nuovo spettacolo “Il cantastorie recidivo”, un resident show con ben 30 repliche all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone di Roma. Le prevendite per la tournée, prodotta e organizzata da OTR Live, sono già disponibili.

“Benedetti & Clandestini” (Senza Dubbi/Believe) è il nuovo singolo di Attilio Fontana e Rosita Celentano, in radio e su tutte le piattaforme digitali a partire da oggi, venerdì 6 ottobre. Legati da un’amicizia fraterna nata durante una fortunata tournée teatrale, i due artisti condividono da sempre visioni, scrittura e impegno a sostegno di progetti che rivolgono uno sguardo attento al cambiamento climatico e ai valori etici.

Con un linguaggio giocosamente “rinogaetaniano” “Benedetti & Clandestini” racconta, infatti, il ritorno alla natura come inno alla libertà, la libertà di poter tornare persone connesse con il mondo reale, al di fuori di ogni schiavitù che il presente ci impone. Un brano “bio” che cerca di riconnetterci con il nostro pianeta e propone un amore fuori dai cliché, dove i sentimenti trovano casa anche disconnessi dalla rete e dagli smartphone.

Il tutto impreziosito da un vero e proprio featuring con le “voci” marine delle balene che si inseriscono nello special del branorimarcando quanto il nostro pianeta, che ogni giorno perde pezzi “di verde e di blu”, sia in pericolo e necessiti di attenzione. Cosa c'entrano le balene? Quando si tratta di salvare il pianeta, una balena vale migliaia di alberi perché assorbe l'anidride carbonica prodotta dall'uomo. La loro salvaguardia, quindi, non è “solo” indispensabile per evitare la scomparsa di queste fantastiche creature marine, ma è anche fondamentale nella disperata lotta ai cambiamenti climatici.

«“Benedetti & Clandestini” è una canzone sostenibile che cerca di salvare tutte le “specie” di emozioni, salvandole dall’apocalisse della velocità algoritmica – sottolinea Attilio Fontana è una canzone che ci ricorda che per uscire dall’overdose del numero e del virtuale abbiamo ancora un mondo reale che aspetta di darci e di ricevere una preziosa e lentissima carezza sull’anima».

«Benedetti & Clandestini lo siamo tutti. Nella mia visione della vita non c’è separazione fra l’uomo e il resto degli esseri viventi. Siamo tutti parte dello stesso quadro, peccato che l’avidità del genere (dis)umano stia finendo con il distruggere tutto. Ma sarà solo un passaggio, tanto doloroso quanto necessario, per poi tornare (o cominciare) a vivere in armonia con le Piante e tutti gli altri Esseri viventi. La semplicità di questo brano lo rende immenso. E la semplicità è la dimensione perfetta, dove tutto fluisce nel rispetto delle diverse specie di terra, cielo e oceano. Abbiamo tutti bisogno di ognuno. Noi senza le balene, ad esempio, moriremmo perché sono le responsabili dell’aria che respiriamo, forse anche più delle Piante. Oppure le api! È davvero curioso rendersi conto che se il genere umano scomparisse non solo nessuno rischierebbe nulla ma sul Pianeta Terra riprenderebbe l’equilibrio giusto e tornerebbe la Pace», racconta Rosita Celentano.

Il brano è accompagnato da un videoclip realizzato da Martina Zena.

Annunciate le date di Next big tour, il tour autunnale dei Bud Spencer Blues Explosion. Il duo formato da Adriano Viterbini e Cesare Petulicchio si prepara a presentare in tutta Italia il nuovo album Next big niente in uscita il 27 ottobre per La Tempesta Dischi, a cinque anni di distanza dal precedente lavoro discografico.

Il tour, organizzato da DNA Concerti, parte l’11 novembre dall’ OGR Club a Torino per poi proseguire il 24 all’ Urban a Perugia, il 25 al Locomotiv a Bologna, il 1 dicembre al New Age a Roncade (TV), il 2 al Rock Planet a Cervia (RA), il 3 in Santeria Toscana 31 a Milano, il 7 allo Spazioporto a Taranto, l’8 ai Mercati Generali a Catania, il 9 al Mood Social Club a Rende (CS), il 15 al Druso a Ranica (BG), il 17 al Viper Theatre a Firenze e il 21 al Monk a Roma.

Una serie di appuntamenti imperdibili per immergersi nel mondo live dei BSBE: un universo esaltante e in continuo divenire, in cui ogni concerto è unico e irripetibile e capace di plasmare una miscela sonora esplosiva. Un’energia travolgente che trasuda da ogni nota di chitarra, da ogni rullo di batteria: è il palcoscenico il luogo dove "Next big niente", disco che fotografa in musica l’attuale momento creativo della band e il suo caleidoscopio di sfumature sonore già anticipate dai singoli Vandali StranideiMedioriente e Miku五, e Insynthesi, troverà il suo pieno compimento.

 

 

Le date di Next big Tour

11 novembre - OGR Club - Torino

24 novembre - Urban - Perugia

25 novembre - Locomotiv - Bologna

1 dicembre - New Age – Roncade (TV)

2 dicembre - Rock Planet – Cervia (RA)

3 dicembre - Santeria Toscana 31 - Milano

7 dicembre – Spazioporto - Taranto 

8 dicembre - Mercati Generali - Catania

9 dicembre – Mood Social Club – Rende (CS)

15 dicembre - Druso – Ranica (BG)

17 dicembre – Viper Theatre - Firenze

21 dicembre - Monk – Roma

 

Info e biglietti: www.dnaconcerti.com

© 2022 LuMagazine All Rights Reserved. Designed By Swebdesign
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.