A Nola (NA) la festa dell’albero: un ulivo nel cortile del Municipio; l’iniziativa della Fondazione Hyria Novla

Sensibilizzare la cittadinanza, a cominciare dai giovani, sull’importanza dei temi ambientali con iniziative che esaltino la forza e la bellezza della natura. Il tutto nell’ottica del rispetto, della cura e della tutela. 

Parte dalla fondazione Hyria Novla il progetto “L’albero della vita”. L’iniziativa si terrà giovedì 21 novembre a partire dalle 11.30 nel cortile del Palazzo di Città. Alla manifestazione, accolta con entusiasmo dall’Assessorato all’ambiente retto da Vincenzo Scolavino, prenderanno parte gli alunni delle scuole del territorio. 

Per l’occasione sarà messo a dimora un ulivo che sarà dedicato al primo nato del 2019 nel pieno rispetto della ricorrenza della “Festa dell’albero” promossa da Legambiente che prevede, per i comuni superiori ai 15mila abitanti, l’obbligo di mettere a dimora un albero per ogni nuovo nato o adottato. 

L’evento, che vedrà la partecipazione anche del Leo club Nola Giordano Bruno e degli attori Gennaro Caliendo e Cristina Simonetti, è solo il primo passo di una serie di iniziative che la fondazione Hyria Novla porterà avanti in risposta al protocollo d’intesa siglato con l’ente di piazza Duomo per la realizzazione di “una piccola forestazione urbana” che rafforzi il legame di tutti i cittadini con il territorio e l’ambiente. 
 
“Un impegno che continua nel solco del percorso tracciato finora dalla fondazione Hyria Novla sempre al servizio della città e dell’intero territorio – spiega il presidente Felice Scotti – È solo il primo step di un programma ben più articolato e complesso che punta, attraverso la piantumazione di diverse specie di alberi, a riqualificare le aree degradate della città ma anche a sensibilizzare i giovani al concetto di cura ambientale. A tal proposito abbiamo già preso contatti con il corpo forestale regionale di Roccarainola per avviare le procedure di piantumazione. Siamo convinti, infatti, che solo attraverso un’azione sinergica tra pubblico e privato si possano raggiungere obiettivi favorendo tutte quelle opportunità necessarie alla crescita culturale e sociale del territorio”.
 
 
Autilia Napolitano

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi