L’Associazione Teseo promuove la cultura nella Chiesa di San Rocco a Milazzo (ME)

Innalzata nel 1575, in seguito al voto fatto dalla città nel corso di una lunga pestilenza, la Chiesa di San Rocco a Milazzo è cinta su tre lati da una merlatura ghibellina e addossata ai resti della cinta muraria del 1292 di Giacomo d’Aragona. Questa bellissima chiesa apparteneva anticamente a una confraternita della Marina Mercantile. Mentre l’esterno espone la sua caratteristica architettonica medievale originale, all’interno della chiesa  spicca il settecentesco altare ligneo sul quale si trova la statua policroma del tardo cinquecento di San Rocco, nei cui lati erano collocate due tele di San Giacomo e l’Addolorata, che sono state rubate nel 1987 assieme ad altre opere. E’ un po’ la storia di questa particolare chiesa posta nella città alta della penisola di Milazzo, che nel tempo è stata colpevolmente abbandonata al degrado. Ma, per fortuna, l’impegno di una parte della popolazione della città mamertina, nel rinvigorire questo bene antico attraverso piccole e graduali ristrutturazioni, ha fatto sì che la vita culturale si facesse promotrice di eventi, proprio allo scopo di riprendere ciò che si era interrotto per un’infinità di colpevoli concause. Dunque, un rifiorire attraverso le relazioni, gli incontri, gli eventi che sanno di momenti a beneficio dell’altruistico modo d’intendere una ripresa nel valorizzare un bene culturale di grande valore. E la Chiesa di San Rocco è là, su quell’altura che offre agli occhi e allo spirito un bellissimo panorama in cui spicca il blu del mare capace di confondersi con la straordinaria cromatura del cielo. E tra i tanti eventi che ultimamente sono promossi allo scopo di valorizzare sempre più la Chiesa di San Rocco di Milazzo, l’Associazione Culturale Teseo ha organizzato per sabato 1 giugno 2019 alle ore 17,00, l’evento culturale “Vergine Madre” – Ad un passo dal fulgore di Dio – ovvero Paradiso – Canto XXXIII della Divina Commedia di Dante Alighieri. Il Dott. Nicolò Schepis e la Prof.ssa Maria Lizzio si alterneranno a leggere, commentare e parlare di Dante Alighieri e della sua incommensurabile opera che è capostipite nella classifica della più grande letteratura italiana di tutti i tempi. Promuoviamo dunque gli sforzi organizzativi dell’Associazione Teseo di Milazzo e del suo presidente Dott.  Attilio Andriolo sempre attento a rinvigorire l’essenza culturale dell’Associazione da lui presieduta. E siamo sicuri che la città di Milazzo saprà rispondere numerosa a un evento di così alto senso culturale, capace d’intersecarsi bene a un luogo di così grande impatto emotivo, qual è la storica Chiesa di San Rocco.

 

Salvino Cavallaro

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi