Presentato ad Ischia (NA), nella Sala Consiliare del Comune di Lacco Ameno, il primo film di Michele Schiano “La Dama Nera”

Avete mai conosciuto qualcuno capace di capovolgere la vostra visione del mondo? Michele Schiano è una di quelle persone in grado di farlo, egli è la dimostrazione che si può arrivare ovunque con la forza del proprio talento e dei propri sogni. Eclettico artista che si è distinto finora per i suoi tanti talenti: bravo presentatore, organizzatore d’eventi, cantante, attore, star del web, bravo paroliere di canzoni.
In questi giorni lo abbiamo incontrato nelle nuove vesti di regista e ci ha accolto insieme al suo cast presso la sala consiliare del Comune di Lacco Ameno, mercoledì 23 maggio alle ore 15:30, in piazza Santa Restituta, alla conferenza stampa del suo primo film, alla presenza di un folto gruppo di giornalisti ed un pubblico numeroso.
Il film, La Dama Nera, completamente girato sulla nostra isola e prodotto da Sunday Film Production è stato introdotto da Mino Ferrandino che ha moderato il dibattito intervistando gli attori principali del cast presenti in sala ed ha presentato delle clips di altri interpreti del film che non hanno potuto presenziare alla conferenza. Sono intervenuti ed hanno portato il loro saluto il Sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale ed il presidente della Confcommercio d’Ischia Claudio Cigliano.
Ad Aprire la conferenza stampa un video di Nonna Tormenta che raccontava la storia del ritrovamento anni fa, di una donna vestita di nero, su una delle spiagge di Lacco Ameno a cui non si seppe dare un’identità e per questo motivo la chiamarono “La Dama Nera”. Mino ha descritto poi la sinossi del film: “La Dama nera è la storia di un giornalista, Marco, inviato sull’isola d’Ischia per realizzare un servizio sette mesi dopo il terremoto.”
Egli si ritrova ad affrontare varie vicissitudini ed a mettere in pericolo la sua stessa vita. Per risolvere quest’enigma è affiancato dalla sua ex, una fotoreporter con una passione per il paranormale e supportato dall’aiuto dei pescatori, dagli amici e dagli abitanti del luogo che riusciranno alla fine a definire l’identità della famigerata “dama nera”, ma sarà soprattutto un bambino autistico con le sue speciali visioni a far sciogliere il nodo di questo mistero: Chi è la dama nera? Chi sono le sue vittime? E perché è così assetata di vendetta? La Dama Nera è un horror sovrannaturale con risvolti psicologici, che annovera nel cast, importanti attori quali Costantino Comito (Anime nere, Il capo dei capi, Il bello delle donne) che vestirà i panni di Marco, il personaggio principale, Lina Nido (Ed è subito sera) nel ruolo di Tormenta e Serena Cino che darà il volto alla dama nera. Rossella Carella una turista curiosa. Completano il cast Giuseppe Guastaferro, attore già veterano dell’horror (Darkside Whites, Irreality), oltre ad essere noto per le sue partecipazioni televisive (I Cesaroni, Un posto al sole), Ilaria Porcelli, vincitrice del Premio Cinema Campania come giovane attrice protagonista del 2017 insieme ad Assunta Pepe, Eleonora Coppola, Maria Assunta Cavaliere e Alessandra Romano, quest’ultima attiva soprattutto all’estero (Vito ballava con le streghe e la serie tv Dramatization). Si segnala, inoltre, la partecipazione straordinaria di Enrique del Pozo, attore, cantante e regista spagnolo, premio Pasolini Laceno D’Oro 2016 per il suo docufilm Il Muro Rosa e premio Internazionale Circeo 2017 e BCT Benevento Film Festival per The Man Behind the Woman; come attore, del Pozo ha lavorato con il premio Oscar spagnolo José Luis Garci nel film Historia de un beso e nella produzione internazionale The Escorial Conspiracy al fianco di Jason Isaacs, Julia Ormond, Jordi Mollà e Jürgen Prochnow, mentre a teatro lo abbiamo ammirato in produzioni come Equus e Boys in the Band. La fotografia è invece a cura di Demetrio Caracciolo, presidente dell’ANV, l’Associazione Nazionale Videografi, i costumi sono di Alexander Miru.
Prima della visione del teaser trailer del film Michele è stato invitato a dare una sua dichiarazione: «La speranza più grande che condivido insieme a tutti coloro che stanno partecipando alle riprese, è che il film possa far conoscere ad un pubblico quanto più ampio possibile dei territori che non godono di tanta visibilità, almeno non quanta ne meritano, e che invece sono dei veri tesori nazionali. L’idea d’uscire dagli schemi e provare ad esplorare territori nuovi non ci spaventa, anzi ci entusiasma e ci auguriamo che il film, possa partecipare a diversi concorsi che possa trovare un’adeguata distribuzione e che accontenti anche gli appassionati del genere più intransigenti. Il mio obiettivo è dare emozioni e che esse arrivino alla gente, l’importante è credere sempre nei propri sogni».

 

 

Anna Lamonaca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi