Rai2: #MaiPiùBullismo, il primo social coach sul tema del bullismo condotto da Pablo Trincia

maipiubullismo

Terzo appuntamento, terza storia da raccontare lasciando che parlino direttamente i protagonisti. Oggi, mercoledì 7 dicembre alle 23.15 su Rai2, un nuovo appuntamento con #MaiPiùBullismo, il primo social coach sul tema del bullismo condotto da Pablo Trincia, prodotto da Verve Media Company per Rai2 in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca. Un format del tutto innovativo, nelle immagini e nel linguaggio, che ha l’obiettivo di combattere il fenomeno del bullismo incentivando la nascita di relazioni positive tra i ragazzi a scuola, attraverso la presa di coscienza collettiva del disagio di coloro che hanno deciso di raccontarci la loro difficoltà.
Al centro della terza puntata la vita e la storia di Pietro, un ragazzo di 17 anni sensibile e curioso, vittima di bullismo fin dai primi anni delle superiori. Frequenta il quarto anno dell’istituto agrario di Massafra (Taranto), per molti studenti solo un passaggio obbligato verso il mondo del lavoro ma non per Pietro, che ha l’animo da scienziato, adora la biologia e gli animali tanto da essere ribattezzato dai compagni, “l’alieno”, la mosca bianca della scuola. Così ha imparato a riempire la solitudine con mille attività e interessi, dal tiro con l’arco compound al nuoto, dallo studio allo scoutismo. Pietro è sempre stato paziente, convinto che prima o poi i bulli avrebbero smesso, ma oggi la misura è colma e l’unico sentimento che riesce a provare è la rabbia, che rischia di esplodere e che lo sta trasformando, al punto che a volte neanche lui si riconosce più.

maipiubullismo_pablo-t

Pablo Trincia e lo staff di #MaiPiùBullismo entrano nel mondo di Pietro, sostenuti dalla supervisione costante della Dr.ssa Maura Manca, presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza, e dalla Scuola, protagonista in positivo, attraverso il Preside e gli insegnanti, di questo terzo appuntamento. Un ospite speciale è pronto a trascorrere un’intera giornata con Pietro, motivandolo: è il suo idolo, Sergio Pagni, campione mondiale di tiro con l’arco compound, per uno stage individuale nella palestra Arcieri dello Ionio, e tanti consigli da campione.

 

 

C.S.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi