Gli Skunk Anansie illustrano “Black Traffic”

Skunk Anansie“Black Traffic” il quinto album di inediti degli Skunk Anansie è da mesi in vetta alle classifiche internazionali di vendita. Il lavoro, prodotto dalla band e da Chris Sheldon (produttore di Foo Fighters, Biffy Clyro, e Pixies) e mixato da Jeremy Wheatley e Adrian Bushby, è la prima distribuzione indipendente del gruppo tramite la loro etichetta che ha lavorato in collaborazione con Carosello Records per l’Italia. Dopo la reunion del 2009 (avvenuta dopo 8 anni di separazione) e il trionfo di “Wonderlustre” e del best of “Smashes & Trashes”, il nuovo disco conferma ancora una volta il successo di una delle rock band più amate nel mondo.

Ragazzi, come nasce “Black Traffic”?
L’album nasce in maniera istintiva, naturale. E’ stato realizzato mantenendo solida la chimica e la spirale di energia rock.
Questo nuovo progetto rappresenta la prima produzione totalmente indipendente. A cosa è dovuta questa scelta?
Può darsi che i mercanti del destino e dell’oscurità si lamentino dell’industria musicale. Noi l’abbiamo interpretata come una chance positiva per ricreare il modo in cui lavoriamo e per avere più controllo sulla nostra arte. Il nostro nuovo album e la nostra nuova etichetta discografica rendono il futuro della nostra band molto elettrizzante. Siamo ritornati e ci godremo tutto fino all’ultimo secondo!
Nel disco è affrontano il panorama dell’attuale realtà politica e sociale evidente nel primo singolo estratto “I Believed In You”…
La canzone rispecchia il disappunto di molti riguardo ai loro politici eletti.Crediamo che molte persone siano state deluse dai loro leader. Tutti vogliono votare, ma per chi? Sbagliano tutti perché alla fine interessa di più pensare alla loro posizione come politici che elevare la posizione del paese che stanno rappresentando.
Impressioni sull’intero lavoro?
E’ un album fantastico! I brani hanno un grande spessore melodico, attraente. I testi sono interessanti e coinvolgenti.
Il disco è stato accompagnato da un intenso tour che ha toccato 20 città europee ed ha fatto sosta, a fine 2012, anche in Italia: il 19 novembre a Milano, il 20 Novembre a Roma e il 21 novembre a Jesolo (VE). Siete soddisfatti delle tante sold out registrate durante i vostri concerti?
Moltissimo. A tal proposito, vogliamo dire grazie a tutti per la fede e la stima nei nostri confronti dimostrata nel corso degli anni.
A cosa è dovuta la vostra entrata nel Guinness dei Primati?
Questa riconoscenza, che conoscono in pochissimi, è dovuta alla risata di Cass, la più rumorosa mai registrata in Hackney Road dai tempi di Enrico III, nel 1535!
 Non rinuncereste mai…
Alla musica!
Skin aggiunge: non rinuncerò mai a cantare con l’anima. La mia maestra mi diceva sempre di ricordarmi che la voce è connessa allo spirito e al cuore. Ed io cerco di cantare sempre con il cuore.
Un’altra passione?
Amiamo le calde isole del deserto… Avvertiamo il bisogno di consumare una notevole quantità di aragoste e Skin ha un’ossessione per i calamari.
Che considerazione avete dei talent show?
Buona. Crediamo in questa trasmissione capace di scovare talenti e che attrae coloro che noi chiamiamo: persone affamate di gloria!
 Siete orgogliosi del vostro percorso?
Siamo molto orgogliosi di come abbiamo lavorato in passato ma quello che adesso ci guida è il futuro.

Nunzia Napolitano

Skunk_Anansie_cover_lr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi