Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Category: Star in Tour

Mannarino il 25 luglio al Rock in Roma

A poche date dalla fine del tour “L’Impero Crollerà”, che sta portando a Mannarino un ulteriore grande successo sia di pubblico che di critica confermandolo come uno dei più importanti cantautori contemporanei, l’artista annuncia l’ultimo appuntamento live che avrà il sapore di una grande festa di “arrivederci” prima di una lunga pausa dedicata a nuovi progetti e alla scrittura del prossimo album.
Il 25 luglio 2018 a Roma andrà in scena un evento unico: Apriti Cielo – Il Gran Finale (Rock in Roma, Ippodromo delle Capannelle).
Un’ultima festa, per oltre tre ore di live, che vedrà Mannarino sul palco accompagnato da una straordinaria band che vedrà riuniti i musicisti di “Apriti Cielo Tour”, “RomaRio” e “L’Impero Crollerà”, insieme per ricreare quel fronte sonoro che ha reso preziose quelle esperienze. Una giornata di musica che partirà al pomeriggio con altre soprese che verranno svelate. Riuscire a raggiungere un successo nazional popolare facendo una ricerca artistica rigorosa, questo è il più grande pregio di Mannarino che percorrendo strade non convenzionali fa numeri da artista mainstream. Con l’album Apriti Cielo raggiunge il 1° posto nella classifica di vendita, la certificazione Oro e il Premio De André, e con il live – da sempre il suo più importante biglietto da visita – supera in un solo anno le 140.000 presenze.
In quasi 10 anni di attività il suo pubblico si trasforma in una vera e propria comunità fatta di persone che si incontrano, di storie, di musica e parole. Una comunità che si riconosce intorno ad alcuni ideali, che va ai suoi concerti per “stare bene” e assistere ad uno spettacolo di altissima qualità, sia che si tratti di una festa che di uno show più intimo, perché ad ogni modo sarà un rito collettivo da non perdere.

 

 

C.S.

Nina Zilli, annunciati i primi concerti del “Ti Amo Mi Uccidi Tour”

Nuovi appuntamenti live per Nina Zilli che annuncia i primi concerti del suo “Ti Amo Mi Uccidi Tour”.
L’artista torna onstage, la sua dimensione più congeniale, dopo la tournée invernale e la partecipazione al 68° Festival di Sanremo con il brano “Senza Appartenere”. Accompagnata sul palco da Riccardo Gibertini “Jeeba” (tromba, trombone, dub, tastiere), Antonio Vezzano “Heggy” (chitarre), Nicola Roccamo “Nico” (batteria), Lucio Enrico Fasino (basso), Riccardo Di Paola (tastiere) ed Enzo Tribuzio“Dj Zak” (scretch, campioni), ripercorrerà i suoi successi più amati fino ai brani del suo ultimo album “MoDERN ART”, comeMi hai fatto fare tardi che ha anticipato l’uscita del disco, il nuovo singolo in radio questi giorni 1xUnAttimo e Ti Amo Mi uccidi, canzone che dà il nome al nuovo tour. 
Questi i primi concerti annunciati1 maggio Siena (Piazza del Campo), 10 maggio Istanbul (İş Sanat Culture Center),22 giugno Nova Gorica (Casinò Perla), 22 luglio Varallo Sesia – CV (Festival Alpàa), 31 luglio Treviso (Suoni di Marca),11 agosto Andria – BT (Castel del Monte), “Ti Amo Mi Uccidi Tour” è una produzione Massimo Levantini per Just Me Levarco; i biglietti della tournée saranno disponibili nelle prevendite abituali, per tutte le info: www.unoday.it.

C.S.

Carl Brave x Franco126 il 12 Luglio al Rock in Roma 2018

Il loro album d’esordio “Polaroid” ha conquistato il pubblico con velocità istantanea.  Decretato disco del 2017 da Rolling Stone e certificato disco d’oro, ha sancito un successo che si è tradotto in veri e propri bagni di folla durante i concerti.
Ora Carl Brave x Franco126 sono pronti a tornare nella loro Roma per un live che si preannuncia imperdibile e ricco di sorprese. Il duo arriverà infatti al Rock in Roma 2018 con uno show inedito: si esibiranno il 12 luglio all’Ippodromo delle Capannelle. Ad accompagnarli dal vivo una “big band”, sempre più solida e abile nel vestire i brani dei “due fiori cresciuti in mezzo ai sanpietrini” di un sound ancora più denso e grondante groove. 
“Polaroid” è la raccolta di istantanee che fermano il frammento di una storia, un attimo che non tornerà mai più uguale a sé stesso, e proprio per questo fragile ed irripetibile.  Sullo sfondo c’è sempre Roma, a “scattare” però non c’è una macchina fotografica, ma lo sguardo sincero di Carl Brave e Franco126, prima amici che musicisti, prima per strada che in studio. Nelle loro canzoni la città eterna esce dalla solita retorica in cui è intrappolata nell’immaginario collettivo, per vestire i panni di una metropoli contemporanea, cosmopolita, carica di contraddizioni e per questo ancor più poetica. Pezzi scritti e prodotti in una mansarda trasteverina e poi pubblicati su Youtube di getto, spinti dall’urgenza di dire e fare, immagini lampo della vita di tutti i giorni, piccoli dettagli e situazioni tra le cui trame si annida la magia del quotidiano. Come i vicoli del tredicesimo rione, così anche chitarre acustiche su batterie elettroniche si intrecciano in maniera armonica sulla stessa traccia. Auto-tune e sax, trap e hip-hop convivono in maniera unica e personale, come è unica e personale la via musicale che i due ragazzi dall’altra parte del Tevere si stanno aprendo davanti al loro passaggio.

C.S.