Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Category: Musica

“Una Vita In Capslock” il primo album di M¥SS KETA

M¥SS KETA alle prese con un’infernale Commedia. Se Dante Alighieri cercava la Salvezza, l’angelo dall’occhiale da sera, icona pop e diva definitiva nata fra le guglie tardo-gotiche del Duomo di Milano cerca la Verità nell’irrisione sfrontata delle quotidiane nevrosi metropolitane, dei vizi privati e delle pubbliche virtù della società contemporanea. E, cercandola, trova la sua maturità artistica. E’ disponibile dal 20 aprile “Una Vita In Capslock”, il primo album di M¥SS KETAper Universal Music/La Tempestadisponibile su iTunes e Spotify per il digital, su Amazon per la copia fisica https://umi.lnk.to/UVIC.
Prodotto da alcuni fra i migliori producer in circolazione come Riva, Populous, Clap Clap, Bot, Zeus! e il misterioso H-24, il disco vede la partecipazione di Birthh ai cori di Inferno e di Ultima Botta a Parigi, prima ballad in assoluto nella scintillante carriera di M¥SS, che ospita anche il sax di Adele Nigro (Any Other). Tra gli autori, oltre ai già citati M¥SS KETA e RIVA, Simone Rovellini e Dario Pigato. Al suo fianco, come sempre, il collettivo di creativi milanesi che risponde al nome di Motel Forlanini. L’album è stato anticipato dai singoli Una Vita In CapslockStress e Botox, il cui video vede la partecipazione dell’attrice Tea Falco. Performer situazionista, rapper dall’attitudine punk, donna di spettacolo ma soprattutto uno spettacolo di donna, M¥SS KETA nasce artisticamente con il volto velato. La sua identità nascosta da innumerevoli “maschere” è il modo migliore per dire la Verità, perché “non avendo volto, c’è un po’ di M¥SS in ognuno di noi”. Segno zodiacale: “Vergine, ma non troppo”.
Per il nome si è ispirata a Myss Kittin, cui ha preferito lasciare i gattini per tenersi la keta.
“Una Vita In Capslock” è il suo vero primo album, inteso come opera compiuta e coesa, quasi un concept album che sintetizzai mondi sonori dell’anima di M¥SS: dalla fidget house all’elettronica sperimentale, passando attraverso il post-hardcore, il noise, il trip-hop e le suggestioni afro-futuristiche. Ma che, al tempo stesso, apre la sua ricerca all’esplorazione di nuove sonorità, più complesse e sofisticate, mostrando la maturità acquisita in questi anni.
Un viaggio in 13 tracce che riprende esplicitamente la discesa di Dante nell’Inferno, in cui la nostra M¥SS ci racconta di mondi al collasso e relazioni che si disintegrano, dell’ineluttabilità del tempo che scorre e di identità frantumate, di saturazione digitale e del bisogno spasmodico di apparire. Tutto questo fra bassi dubstep, omaggi all’elettronica europea, sonorità downbeat e revival della scena clubbing di inizio millennio, in cui le stelle polari erano Underworld e Moby. L’uso della lingua va decisamente oltre la maestria tecnica di un rapper navigato per esplodere in un gioco neo-dada, in una frenesia di doppi sensi, non-sense, terminologia da social network in cui i simboli della cultura pop dichiarano la loro assoluta vacuità e i protagonisti dei tabloid popolari dagli anni ‘80 a oggi (Miuccia, Donatella, Donald, Karol…) emergono nella loro dimensione di maschere grottesche. Perché M¥SS KETA è l’irriverente, sfrontata, provocatoria ma soprattutto adorabile creatura che incarna in modo radicale e definitivo la mancanza di distinzione fra realtà e finzione nella società dello spettacolo.
Dopo il release party del 19 aprile ai Magazzini Generali di Milano, la città che l’ha vista nascere e diventare “la stella più brillante dello star system contemporaneo”l’#UVIC tour, organizzato da DNA concerti, prosegue il 30 aprile al Monk di RomaIl 4 maggio al Locomotiv di Bolognail 5 maggio al The Cage di Livorno il 26 maggioall’Eremo club di Molfetta (Ba).

 

 

 

 

C.S.

 

Ariana Grande: in radio, video e negli store digitali, il nuovo singolo “No Tears Left To Cry”

Ariana Grande è tornata! La superstar italo americana, con in curriculum un lungo elenco di dischi di Platino, nomination ai Grammy Award® e premi di ogni genere, ha rotto il silenzio che durava dal maggio dello scorso anno pubblicando un nuovo singolo dal titolo “No Tears Left To Cry” accompagnato da un video firmato da Dave Meyers che in meno di 12 ore ha già registrato oltre 2 milioni di views.
Prodotto da Max Martin e Ilya, il brano “No Tears Left To Cry” è stato scritto da Ariana, Max Martin, Ilya, e Savan Kotecha ed è il primo estratto dal suo atteso nuovo album.
Con la sua voce potente e il suo sorprendente carisma, Ariana Grande si è affermata come una delle performer più di successo della musica pop di oggi.
A soli 24 anni, Ariana può vantare già tre dischi di platino in America, oltre 18 miliardi di streams, quattro nomination ai Grammy Award e 8 hits nella Top 10 della classifica singoli Americana, la Billboard Hot 100. Se questo non bastasse possiamo aggiungere 30 milioni di dischi venduti, di cui 6 milioni di album e più di 24 milioni di singoli.
Dal suo debutto nel 2013 con l’album “Yours Truly” Ariana Grande ha portato la sua incredibile presenza vocale su un nuovo livello, creando un nuovo genere pop, contaminato con suoni R&B, soul ed elettronici.
Il Time ha inserito Ariana nella lista delle “100 Persone Più Influenti” sottolineando come la sua voce sia “uno strumento straordinario, versatile, senza limiti”.
Ariana ha inoltre dimostrato negli anni il suo talento come attrice e star di Broadway grazie all’apparizione in “Scream Queens” e “Hairspray Live!” e ha affermato la sua vena comica presentando il “Saturday Night Live”.
Con 200 milioni di followers sui social media, Grande ha anche guadagnato numerosi riconoscimenti da MTV Video Music Awards, iHeartRadio Music Awards e American Music Awards (incluso l’ambito premio Artista dell’anno) ed è stata celebrata da Spotify insieme a Rihanna come personaggio femminile più influente nella musica e nella cultura (secondo Spotify nel 2016 Ariana Grande è stata l’artista più ascoltata in Italia seguita a ruota da Rihanna).

R.L.M.

Nina Zilli, annunciati i primi concerti del “Ti Amo Mi Uccidi Tour”

Nuovi appuntamenti live per Nina Zilli che annuncia i primi concerti del suo “Ti Amo Mi Uccidi Tour”.
L’artista torna onstage, la sua dimensione più congeniale, dopo la tournée invernale e la partecipazione al 68° Festival di Sanremo con il brano “Senza Appartenere”. Accompagnata sul palco da Riccardo Gibertini “Jeeba” (tromba, trombone, dub, tastiere), Antonio Vezzano “Heggy” (chitarre), Nicola Roccamo “Nico” (batteria), Lucio Enrico Fasino (basso), Riccardo Di Paola (tastiere) ed Enzo Tribuzio“Dj Zak” (scretch, campioni), ripercorrerà i suoi successi più amati fino ai brani del suo ultimo album “MoDERN ART”, comeMi hai fatto fare tardi che ha anticipato l’uscita del disco, il nuovo singolo in radio questi giorni 1xUnAttimo e Ti Amo Mi uccidi, canzone che dà il nome al nuovo tour. 
Questi i primi concerti annunciati1 maggio Siena (Piazza del Campo), 10 maggio Istanbul (İş Sanat Culture Center),22 giugno Nova Gorica (Casinò Perla), 22 luglio Varallo Sesia – CV (Festival Alpàa), 31 luglio Treviso (Suoni di Marca),11 agosto Andria – BT (Castel del Monte), “Ti Amo Mi Uccidi Tour” è una produzione Massimo Levantini per Just Me Levarco; i biglietti della tournée saranno disponibili nelle prevendite abituali, per tutte le info: www.unoday.it.

C.S.