Juventus-Napoli 2-1: gol di Ronaldo e Dybala, accorcia Insigne

Il passo falso con la Juventus ha complicato i piani del Napoli: tuttavia la matematica non ha ancora emesso alcuna sentenza definitiva e i margini per recuperare e per tentare ancora di agganciare il quarto posto ancora sussistono. Con la vittoria di ieri i bianconeri si sono portati al terzo posto in classifica con 59 punti lasciandosi alle spalle l’Atalanta con i suoi 58 punti e il Napoli, fermo a 56.
L’epilogo del match, deciso dalle reti di Cristiano Ronaldo e di Paulo Dybala, è senz’altro un boccone amaro per gli azzurri, rei di avere avuto un approccio troppo molle alla partita.
Il Napoli si è svegliato tardi e nel corso della seconda frazione di gioco, un rigore trasformato da Lorenzo Insigne ha fissato il risultato finale sul 2-1.
Un gol che potrebbe rivelarsi più importante di quanto possa sembrare: grazie a questa rete, infatti, il Napoli si è portato in parità di reti negli scontri diretti con i bianconeri, considerando che non vale la regola del gol doppio fuori casa.
Infatti, in caso di parità di punteggio tra due squadre al termine della stagione, la differenza reti totale realizzata in campionato è un fattore determinante. Visto da quest’ottica, il gol di Insigne potrebbe pesare parecchio sul bilancio finale. Non sono mancate, ovviamente, le polemiche: nel corso del primo tempo la Juventus ha contestato un mancato calcio di rigore all’arbitro Mariani, reo di non aver punito un intervento di Lozano in scivolata su Chiesa.
Al 45’, invece, è stato il Napoli a farsi sentire: Zielinski finisce a terra dopo un presunto sgambetto di Alex Sandro. Anche qui Mariani lascia correre.
Nonostante l’occasione persa e la scia di polemiche che spesso una gara come quella tra Napoli e Juventus consegna nel post partita, sui social Aurelio De Laurentiis ha mostra di apprezzare la prestazione della squadra. Il patron azzurro ha espresso il suo gradimento con un tweet, elogiando i suoi con queste parole: “Bravi ragazzi. Ne siamo usciti a testa alta e soprattutto mi sono divertito fino alla fine, bravi tutti!”.

Amelia Amodio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi