Dal 6 aprile torna su Rai2 “Un’ora sola vi vorrei” l’one man show di Enrico Brignano

Dopo il successo della prima stagione autunnale del 2020 e dei due speciali natalizi, torna un programma innovativo che ha saputo conquistarsi l’affetto del pubblico: Un’ora sola vi vorrei” – a partire dal 6 aprile in prima serata su Rai2, per sette martedì di seguito -un’ora di divertimento puro che Enrico Brignano, star indiscussa della comicità italiana, si è ritagliato addosso, mettendo in campo la sua capacità di rileggere il mondo con ironia, senza rinunciare all’empatia.

Uno show dalla lunghezza e dalla costruzione originali, risposta quantomai sintetica ed efficace agli show fiume cui siamo abituati. Un concentrato di risate, ma anche di racconti mai banali, di satira di costume che fa ridere e riflettere insieme, ma anche di musica – affidata anche quest’anno ad una resident band di dieci elementi capitanati dal Maestro Andrea Perozzi –  e di ballo con le coreografie di Thomas Signorelli. Ospite della prima puntata Nina Zilli.

A questa nuova edizione parteciperà anche l’attrice comica Marta Zoboli che qui vedremo  negli inediti panni di una esperta vaccini. La puntata si aprirà con una riflessione ironicamente amara sulla seconda Pasqua – e relativa Pasquetta – nelle limitazioni dettate dalla pandemia.

Anche in questa stagione, accanto ad Enrico, troveremo la compagna, Flora Canto, e l’ormai cult “scena del letto” dove i coniugi con ironia commentano i fatti della puntata, e non solo, con un tono di irresistibile ironia.

“Un’ora sola vi vorrei” è un programma di Enrico Brignano, Riccardo Cassini, Manuela D’Angelo, Luciano Federico e Piero Guerrera, con la collaborazione di Mario Scaletta, Alessio Parenti e di Stefano Sarcinelli. Prodotto da ITV MOVIE per Rai2. La Regia è di Sergio Colabona. Direttore della Fotografia è Marco Lucarelli. Scenografia di Marco Calzavara. Coreografie di Thomas Signorelli. Capo Progetto Rai  Valeria Destefanis. Produttore Esecutivo ITV MOVIE Patrizia Sartori. Produttore esecutivo Rai Cristina Carunchio, a cura di Simona Di Franco.

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi