Stefania Bonomi: “Le emozioni ed i sentimenti sono il mio cavallo di battaglia”

Dopo la pubblicazione del libro “Perché ti ho messo al mondo” (2012), Stefania Bonomi (giornalista e imprenditrice) è tornata in libreria con “Il pentagramma dell’anima”, un avvincente romanzo dedicato all’energia universale, alle emozioni e all’amore eterno per la musica.

Stefania, come nasce l’idea di scrivere “Il pentagramma dell’anima”?

Volevo scrivere una magica storia d’amore universale caratterizzata da un incontro dove destino e coincidenze giocavano un ruolo fondamentale. Ho così creato un romanzo in doppia narrazione, ossia due protagonisti, Maria Sole e Lucas Prandi vivono qui, nel nostro mondo terreno, ed altri due Leonardo Alfieri e Amanda sono passati con la loro anima in un mondo cosmico ed energetico in cui tutti arriveremo una volta abbandonato il corpo.

Il romanzo è ispirato al noto attore e scrittore Giorgio Faletti. Qual è il ricordo che hai di lui e in che modo ha influito sulla stesura?

Del caro amico Giorgio Faletti non posso che ricordarne la simpatia, la generosità, l’intelligenza e l’amore che aveva per la musica, oltra a tutti i bellissimi momenti che abbiamo vissuto insieme sia in ambito personale che in quello lavorativo. Anche se inconsapevolmente credo che Giorgio sia prepotentemente entrato nella mia scrittura, con la sua voce, con il suo sguardo e con la sua passione per la musica. Leonardo Alfieri, il narratore di tutto il romanzo, è infatti ispirato all’amico Giorgio Faletti, purtroppo mancato nel luglio 2014.

In quale personaggio del tuo racconto ti identifichi maggiormente?

Incredibilmente nel personaggio maschile e terreno più complesso. Lucas Prandi, un realizzatore di videoclip musicali profondamente ferito da una importante relazione sentimentale.

Cos’è per te la musica e che ruolo ha nell’opera?

La musica per me è il più potente canale emozionale esistente, è l’arte dell’organizzazione dei suoni, dei rumori e dei silenzi nel corso del tempo e dello spazio. La musica è il prodotto dell’energia in grado di condurre l’uomo verso la purificazione della sua anima e connettersi al mondo dell’invisibile.

“Il pentagramma dell’anima” offre molti spunti riflessivi. Quali sono i punti principali su cui soffermarsi?

La positività. La certezza che per ogni ferita emozionale si può trovare il modo di rinascere. La spinta a vivere le nostre emozioni come qualcosa di potente e travolgente che impreziosisce ogni attimo della nostra vita.

Cosa desideri che arrivi alla gente attraverso la tua opera?

Vorrei che al mio pubblico arrivassero tutte le emozioni che ho vissuto io nella scrittura. Vorrei riuscire a trasmettere il messaggio divino che qui, anche se siamo solo di passaggio, dobbiamo cercare di vivere sempre nella felicità. E questa felicità ha un canale fondamentale per la sua espressione: la musica.

Un detto recita: non c’è due senza tre. Realizzerai un nuovo romanzo?

Certo che lo farò, anche se attualmente mi sto ancora dedicando alla promozione di questo straordinario lavoro che non smette mai da darmi gratificanti e quotidiane soddisfazioni. Diciamo che prevedo di ricominciare a scrivere la prossima estate.

Cosa ti piacerebbe raccontare rispetto alle due pubblicazioni?

Solitamente capisco di cosa voglio scrivere quando sono già a metà del romanzo… ma sicuramente le emozioni ed i sentimenti sono il mio cavallo di battaglia sempre e comunque legati a temi d’attualità.

Progetti imminenti?

La ristampa e la conseguente ripubblicazione del mio primo romanzo “Perché ti ho messo al mondo” che tutti i mie nuovi lettori mi stanno chiedendo. Prevedo l’uscita per i primi mesi del 2020. Contemporaneamente sto lavorando alla sceneggiatura di questo ultimo romanzo. Poterlo vedere realizzato in opera teatrale o cinematografica sarebbe per me la realizzazione di un sogno.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi