“Storing The Past”, il delirio onirico di Marco Germani

Marco Germani ci porta un video che è una sorta di visione, di delirio onirico. Un uomo viene rappresentato nel video, o forse un alieno, che lavora archiviando e testando macchine vintage come il Commodore 64, un registratore a bobine TEAC, un cellulare Motorola, floppy disk e minidisk. Egli poi si spaventa ripetutamente per quello vede nei monitor a tubo catodico.

Insomma, una visione onirica dai tratti distopici o quanto meno sci-fi, una visione che non si lascia comprendere facilmente dal suo fruitore. Come “colonna sonora” di questa visione abbiamo sonorità tra metal ed industrial, una chitarra aggressiva che si intreccia con un beat ripetitivo. Il fruitore è allibito di fronte a questo spettacolo eccentrico. L’arte, tra le tante cose deve scuotere, deve interrogare e Marco Germani con “Storing The Past” ci interroga e ci provoca…

Il brano è interamente realizzato dall’artista in tutte le sue parti e prodotto dalla sua etichetta discografica indipendente After Life Music Dimension di Vigevano, Pavia. La regia e il montaggio per il video sono di Elisa Collimedaglia. Nel video compaiono i membri della band dello stesso Germani ossia i Limbo Neutrale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi