Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

I Delta V annunciano l’uscita del nuovo album “Heimat” e tre live

Heimat” è il titolo che i Delta V hanno scelto per il loro nuovo lavoro in uscita per RCA/Sony Music Italia il 25 gennaio 2019. All’uscita dell’album farà seguito un tour, prodotto da Massimo Levantini per 1 Day, anticipato da tre concerti in programma rispettivamente il 6 marzo Milano, l’8 marzo Torino e il 14 marzo Roma (info e prevendite su www.unoday.it).
Cos’è Heimat? Per alcuni di noi, è una meravigliosa impresa narrativa, affidata alle immagini da  Edgar Reitz nel 1984 nel suo lunghissimo film a episodi, in realtà con Heimat nella lingua tedesca si identifica un’appartenenza, una storia, un’identità, una patria, nel senso più ampio e personale del termine. Una casa, insomma, soprattutto interiore, da cui allontanarsi e a cui tornare.
Ma l’Heimat dei Delta V racconta non soltanto il ritorno, dopo più di dieci anni, di un progetto (quello di Carlo Bertotti  e Flavio Ferri, qui affidato alla voce di Marti, che gli dà un vestito incredibilmente appropriato) in cui elettronica, pop e sperimentazione vanno in felice cortocircuito. Racconta soprattutto l’arte di mettere assieme concreto e astratto, voli e cadute, slanci verso orizzonti lontani e piccole sensazioni quotidiane. 

Dagli scenari liquefatti di Domeniche di Agosto, il nome del primo singolo distribuito alle radio da fine estate o dai due brani che lo hanno anticipato: L’inverno e le nuvole, dove tracciano linee musicali capaci di ritrarre le nostre incertezze o in Il cielo che cambia colore, oggi i Delta V ci ricordano che si può ancora spiccare un balzo verso qualcosa di meglio, semplicemente scrivendo e condividendo canzoni capaci di affrontare, senza paura, la bellezza.

 

C.S.