Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Venezia 75, il 5 settembre consegna del Premio Fondazione Mimmo Rotella 2018 a Willem Dafoe e Julian Schnabel

Nella serata di mercoledì 5 settembre, presso la Terrazza Panoramica della Peggy Guggenheim Collection di Venezia sul Canal Grande, si terrà la diciottesima edizione del Premio Fondazione Mimmo Rotella che quest’anno cade nel centenario dell’artista calabrese Mimmo Rotella (Catanzaro 1918 – Milano 2006).
La Fondazione Mimmo Rotella, nella persona di Aghnessa Rotella, figlia di Rotella e Presidente della Fondazione a lui dedicata, insieme al Direttore Artistico del premio, Gianvito Casadonte, assegneranno come ogni anno il prestigioso riconoscimento che consiste in un’opera del Maestro del décollage, e che è inserito tra gli eventi collaterali della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, ad un personaggio che, nel corso della carriera, si è distinto come grande artista, lasciando un segno indelebile del proprio percorso, così come Rotella con la sua arte.
Ricco il parterre di importanti nomi premiati nelle precedenti edizioni: George Clooney, Michael Caine, Ai Weiwei, Jude Law, Paolo Sorrentino, James Franco, Terry Gilliam, Al Pacino, Johnny Depp, Alexander Sokurov, Berry Levinson, Joao Botelho, Julie Taymor, Takeshi Kitano, Abel Ferrara, Gianni Amelio, Peter Greenaway, Ascanio Celestini, Gian Alfonso Pacinotti e Olivier Assayas.
Quest’anno il Premio sarà consegnato a Julian Schnabel, cineasta di fama internazionale che, con una visione innovativa e sensibilità unica, ha saputo raccontare il mondo contemporaneo e il rapporto tra cinema e arte. Il regista e pittore statunitense partecipa alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia con il film At Eternity’s Gate incentrato sull’ultima parte della vita di Vincent Van Gogh, magistralmente interpretato da Willem Dafoe che verrà ugualmente insignito del Premio Fondazione Mimmo Rotella 2018.
Aghnessa Rotella dichiara di sentirsi “orgogliosa e onorata di premiare due interpreti unici e significativi di quell’arte tanto amata da mio padre Mimmo, il cinema, come Julian Schnabel e Willem Dafoe. Sono felice che la premiazione di ‘At Eternity’s Gate’ avvenga nell’anno del centenario dalla nascita di mio padre, che peraltro stimava molto il lavoro di Julian Schnabel in veste di artista. Il Premio Fondazione Mimmo Rotella si conferma un’istituzione sensibile al linguaggio cinematografico, soprattutto quello che sa esprimere una sapienza e una sensibilità tipiche dell’arte vera, come piaceva a mio padre”.
Diciotto edizioni del Premio Rotella sono un bel traguardo che racconta quanto sia indissolubile e necessario il legame tra Cinema e Arte – sottolinea il Direttore Artistico del Premio, Gianvito Casadonte – e l’arte di Mimmo Rotella coniuga perfettamente questo connubio. Il Premio Mimmo Rotella è un omaggio al cinema internazionale e a tutti quei personaggi che contribuiscono a rendere, con il loro lavoro artistico, il mondo migliore”.

 

C.S.