Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

MAXXI, sabato 7 aprile nuovo appuntamento con “Le Storie dell’Architettura”

Roma. Sabato 7 aprile, alle 11.30 si tiene il terzo appuntamento con Le Storie dell’Architettura ciclo di incontri a cura di Maria Vittoria Capitanucci, tenuti da esperti di diversi ambiti, per far comprendere al pubblico come il progetto architettonico contemporaneo sia connesso con altre discipline e, anche grazie a questo, influisca sulle trasformazioni urbane e sul paesaggio del nostro tempo. (Auditorium del MAXXI, ingresso 5 €, gratuito per i possessori di card myMAXXi, l’acquisto del biglietto dà diritto a un ingresso ridotto al museo di 8 € entro una settimana dall’emissione fino ad esaurimento posti).
Protagonista dell’incontro dal titolo Iconic Architecture and Capitalist Globalization: Contamination or Creativity? è Leslie Sklair professore Emerito in Sociologia presso la London School of Economics, che racconta il rapporto tra architettura ed economia.
La lezione si sviluppa a partire da un progetto di ricerca attualmente in corso che analizza il rapporto tra capitalismo globale, classi, consumismo e stato nelle principali società di tutto il mondo.
Il progetto di architettura in questione è incentrato sulle modalità in cui la classe capitalista transnazionale utilizza un tipo di architettura definita iconica. Leslie Sklair ha recentemente presentato articoli su questo progetto a workshop internazionali a Parigi (2015) e a Berlino (2016), e tenuto conferenze a Hong Kong e Shanghai nel 2016. La Oxford University Press ha pubblicato il suo nuovo libro The Icon Project: Architecture, cities, and capitalist globalization all’inizio del 2017.

C.S.