Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

RAI2: #MaiPiùBullismo, il 29 gennaio l’ultima puntata del social coach condotto da Pablo Trincia

Foto Matteo Rasero / RAI
Pablo Trincia Posato

Lunedì 29 gennaio su Rai2 in seconda serata andrà in onda la quarta e ultima puntata della seconda stagione di #MaiPiùBullismo, il social coach sul bullismo condotto da Pablo Trincia e realizzato dalla Società Verve Media Company in collaborazione con Rai e il MIUR, per sensibilizzare su un fenomeno che non riguarda solo le ragazze e i ragazzi che ne sono vittime, ma anche le famiglie, la scuola, l’intera comunità. Per raggiungere il più ampio pubblico possibile di giovani e giovanissimi – e dei loro familiari – la puntata sarà replicata nel day time di sabato 3 febbraio, subito dopo il TG2 delle 13.
La quarta puntata di #Maipiùbullismo racconta la storia di Aurora (terza media) di Dogliani (CN), un’adolescente molto timida e sensibile che fatica a relazionarsi con i suoi compagni, che spesso la isolano o la prendono in giro in classe e nelle chat di gruppo. Pablo Trincia la aiuterà a ritrovare il dialogo con gli altri ragazzi anche grazie alla disponibilità e alla sensibilità del preside della sua scuola, il professor Bruno Gabetti, che ha reso possibile la reunion della classe di Aurora e ha permesso agli autori e al regista di girare il promo di #Maipiúbullismo nei corridoi e nelle aule dell’Istituto intitolato a Luigi Einaudi, nativo di Dogliani.
Aurora, appassionata di film horror, nel corso della puntata incontrerà il regista e mago degli effetti speciali Sergio Stivaletti e con lui realizzerà un trucco per trasformare un attore in uno zombie. Poi, insieme alla sua classe, parteciperà ad una escape room, che vedrà i ragazzi impegnati a risolvere in team una serie di enigmi per uscire da una stanza chiusa.
#MaiPiùBullismo, che in Italia sta registrando un grande successo di critica ed ascolti anche in questa seconda edizione, è un format internazionale trasmesso con grande successo in Olanda, Spagna e Australia, e in corso di preparazione in 12 paesi nel mondo, con l’obiettivo di offrire uno strumento innovativo per la riflessione costruttiva sul fenomeno del bullismo dall’interno.
La formula del programma è sempre quella innovativa del linguaggio coach/docureality: Pablo Trincia, nella veste di conduttore/coach, dà voce ai ragazzi vittime di bullismo e si confronta con genitori e dirigenti scolastici al fine di chiudere ogni puntata con un incontro chiarificatore tra il protagonista della storia e i suoi compagni di classe. Strumento fondamentale del format è il video diario, attraverso cui i ragazzi che si affidano a #Maipiùbullismo raccontano il proprio profondo disagio, riuscendo a far sentire la loro voce e uscire dall’isolamento.
#MaipiùBullismo segue i ragazzi costantemente grazie anche al supporto psicologico permanente della consulente del programma, dr.ssa Maura Manca, presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza.

C.S.