Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

“Dalla corporeità alla creatività: un viaggio nell’inclusione”, Simposio Internazionale di Formazione, il 27 novembre a Roma, presso l’Aula Magna del Liceo Gelasio Caetani

La proposta progettuale avanzata da SCIE studia e analizza il contesto “corpo e movimento” all’interno di una didattica inclusiva che comprende le materie specifiche dello sviluppo psicomotorio ed i contributi che il movimento, il corpo ed il gesto, offrono alla comprensione del professore e del discente attraverso il linguaggio della comunicazione, della danza, dello spettacolo, dell’animazione e del teatro andando a raccogliere e raccontare le esperienze delle scuole in ottica internazionale. Evento clou del progetto, coordinato ed organizzato da Mariarosaria Lo Monaco, è la realizzazione di un Simposio Internazionale di Formazione ed Aggiornamento con una sezione laboratoriale, esperienza di internazionalizzazione, che abbia come filo conduttore il “movimento” inteso nel senso più ampio del termine e quindi trattato come espressione della personalità e veicolo privilegiato di comunicazione: “infralingua del corpo“ così come definito da Galiberti in “Il corpo” (1983) in quanto contenitore di infinite possibilità. Ed è proprio l’infinita possibilità che viene posta al centro del Simposio Internazionale.
Nell’ottica di presentare le best practices che legano il corpo alla didattica, la SCIE (Scuola Cultura Italiana all’ Estero) collaborerà con la rete di scuole OTIS (Oltreconfini il Teatro Incontra la Scuola), che da anni è leader di performance teatrali per le scuole italiane del sistema di istruzione nazionale ed estero e sperimentatore di una metodologia basata su creatività e linguaggio del corpo. L’approfondimento della tematica affrontato durante il Simposio, invece , vedrà coinvolti, oltre i referenti delle scuole italiane di Zurigo, Atene, Barcellona, anche i referenti dei laboratori teatrali dei paesi europei e internazionali con i quali SCIE e rete OTIS hanno avviato un percorso sperimentale di scambio di buone pratiche con: Portogallo, Lituania, Romania, Spagna.
All’interno del Simposio, è prevista, infine una sezione laboratoriale le cui finalità rientrano nella sfera del comunicare, conoscere ed acquisire abilità e che coinvolge docenti e studenti in linea con quanto predisposto dal progetto F.I.S.CH.I.O .
Il simposio propone una giornata di riflessione e confronto sull’importanza dell’educazione alla libertà espressiva(fisica, gestuale e creativa) nella scuola contemporanea quale volano per una corretta crescita inclusiva.La giornata si svolge attraverso un momento di ascolto; una tavola rotonda e una fase attiva con la presentazione di due laboratori.

PROGRAMMA

Ore 9:00 Accoglienza dei partecipanti
Ore 9:30 Presentazione del progetto:
“Dalla corporeità alla creatività un viaggio nell’inclusione”
Mariarosaria Lo Monaco, Presidente Associazione SCIE
Ore 9: 45 Interventi :
Rosa De Pasquale, Capo del Dipartimento per il Sistema
Educativo di Istruzione e Formazione- Miur
Roberto Nocella,Capo dell’ufficio V- Direzione Generale
Sistema Paese MAECI
Antonino Di Liberto, Dirigente dell’ufficio VIII-Direzione
generale per le risorse umane e finanziarie-Miur
Raffaele Ciambrone, Direzione generale per lo studente,
l’integrazione, la parteciapazione e la comunicazione
Ore10:30 Pima Sessione
“Corporeità, espressività, affettività: dalla diversità alla creatività”
Angela Magnanini, Ricercatrice e Docente di Didattica
e Pedagogia Speciale. Università degli Studi di Roma Foro Italico
“Teatro inclusivo: una acción grupal que sensibiliza y genera
consciencia”
Laura Suarez, Attrice, Pedagogista Teatrale – Università di Madrid
“Educazione ed inclusione sociale attraverso le arti:
apprendere ed Integrarsi con la mente, il corpo e le emozioni”
Gilda Esposito, Docente e ricercatrice in pedagogia socialeUniversità
degli Studi di Firenze
Ore 11:15 Pausa caffè
Ore 11:30 Seconda sessione
Tavola rotonda “Contesti organizzativi e didattici
a confronto per una scuola senza confini”
Emilio Luzi,Dirigente Scolastico -Scuola Statale Italiana di Atene
Silvana Barbati, Dirigente Scolastico- Istituto Comprensivo
Luigi Rizzo di Roma
Clemens Steiger, Dirigente Scolastico Liceo Artistico
“Kantonsschule Freudenberg” di Zurigo
Cosimo Guarino, Dirigente Scolastico Liceo Statale
Gelasio Caetani, scuola capofila progetto F.I.SC.H.I.O.
Moderatore: Antonio Volpe, giornalista
Ore 11:45 Tavola rotonda: “Esperienze didattiche in
contesto internazionale”
Ildha Carinas, Referente attività teatrali, Lisbona
Marisa Castellano, Referente attività teatrali, Siviglia ,
Cristina Ruvo, Referente attività teatrali, Zurigo
Maria Mattioli, Referente attività teatrali, Atene
Maria Beatrice Barnao, Referente attività teatrali, Barcellona,
Adriana Boni, Referente attività teatrali, Roma
Moderatrice: Mariarosaria Lo Monaco
Referente Nazionale rete OTIS
Ore 12:30 Interventi dei docenti, referenti della rete OTIS.
Proiezione video: Dalla rete alla comunitá,
Oltreconfini: il Teatro Incontra la Scuola
Ore 13:00 Pausa pranzo
Ore 14:30 Pratiche di educazione alla teatralità
Laboratorio 1
La Drammatizzazione come gioco di relazioni
Giuseppe Agirò, Specialista in Teorie e tecniche
dell’attore e della regia
Laboratorio 2
Il movimento come inclusione
Fernando Battista, Terapeuta Danza-Movimento
Ore 16,00: Restituzione del lavoro svolto nei laboratori
(performance)
Conclusioni : Cosimo Guarino, Dirigente Scolastico Liceo
Statale Gelasio Caetani, Scuola capofila Progetto F.I.S.CH.I.O
L’evento si realizza con le performance dei laboratori di
attività teatrale realizzati in tre scuole di diversi ordini
scolastici, in un percorso di continuitá didattica
e formativa. Si conclude con lo spettacolo “Dentro e
Fuori di Noi”, realizzato dai bambini e dai ragazzi
del laboratorio di Teatro della Cooperativa Lithodhora,
insieme ai pazienti psichiatrici della Cooperativa
Integrazioni.
Ore 15:30 LABORATORIO GIOCO
I sogni dei bambini nella notte di Natale
Laboratorio di gioco mimico–gestuale realizzato
dagli alunni della scuola primaria dell’I.C L. Rizzo – Adelaide
Cairoli. A cura di Francesca Altavilla e Maria Antonietta
Achilli, maestre, specializzate in educazione psicomotoria
Ore 16:00 LABORATORIO TEATRO
Laboratorio espressivo, l’anima e la forma
Il lavoro, svolto dagli studenti della scuola di I grado
dell’I.C L.Rizzo si è basato sulla strumentalizzazione del
linguaggio corporeo e motorio a fini drammaturgici,
utilizzando il linguaggio motorio e corporeo come modalità
comunicativa ed espressiva. A cura di Giuseppe Argirò,
docente, regista teatrale
Ore 16:30 LABORATORIO TEATRO
Claps teatrali : i suoni del corpo..
Performance teatrali realizzate dagli studenti della I E
del Liceo Statale Gelasio Caetani . Il lavoro utilizza il linguaggio
motorio e corporeo finalizzato all’espressione degli stati
d’animo attraverso drammatizzazioni ed esperienze
ritmico-musicali coreutiche. A cura di Giuseppe Argiró,
docente, regista teatrale
Ore 17:00 SPETTACOLO
“ Dentro e Fuori di Noi”
Regia e testo di Alessandra Ranucci

Si ringrazia:
Il Ministero dell’Istruzione,
Università e Ricerca (MIUR)
Il Ministero degli Affari Esteri e della
Cooperazione Internazionale (Maeci)
Le scuole della Rete OTIS, in particolare: I.C Luigi Rizzo
Liceo Statale “Gelasio Caetani”
Liceo Artistico-“Kantonsschule
Freudenberg” di Zurigo,
Scuola Statale Italiana di Atene
Agrupamento de Escolas de Vialonga di Lisbona
la scuola IES Albert Einstein di Siviglia
Istituto Italiano Comprensivo Edoardo Amaldi di Barcellona
La Cooperativa Lithodhora
il coordinamento nazionale del progetto F.I.S.CH.I.O

 

 

C.S.