Festival di Sanremo: svelate le cover della terza serata

Carlo Conti ha presentato in conferenza stampa il suo primo Festival.
Arisa, Emma e Conti
E’ partito il conto alla rovescia per la 65esima edizione del Festival della canzone italiana. La tradizionale kermesse canora, in scena al Teatro Ariston dal 10 al 14 febbraio è stata presentata, martedì 13 gennaio, al Teatro del Casinò di Sanremo. L’edizione 2015 sarà ricca di sorprese e novità: 20 cantanti in gara, più spazio alle nuove proposte e quattro sistemi di votazione.
“Sarà un Festival pop e la parola d’ordine sarà divertirsi” – ha commentato Carlo Conti che ha presentato le sue “vallette”: Arisa e Emma.
Durante la conferenza Carlo Conti ha rivelato anche l’elenco delle cover che i Campioni in gara eseguiranno durante la terza serata della kermesse, in una speciale esibizione fuori concorso che ha lo scopo di celebrare la storia della musica italiana.
Annalisa interpreterà “Ti sento” dei Matia Bazar (1985), Bianca Atzei “Ciao amore ciao” presentata al Festival da Luigi Tenco nel 1967, Malika AyaneVivere” di Vasco Rossi (1993), I Soliti Idioti “E, la vita la vita” insieme a Cochi e Renato che la lanciarono nel 1974, Alex Britti “Io mi fermo qui” dei Dik Dik (1970), Chiara “Il volto della vita” di Caterina Caselli (1968) e i Dear Jack “Io che amo solo te” di Sergio Endrigo (1967).
Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi, in arte Platinette, canteranno “Alghero” di Giuni Russo (1986), Lara Fabian “Almeno tu nell’universo” che venne interpretata da Mia Martini al Festival del 1989, Lorenzo Fragola “Una città per cantare” di Ron (1980), Irene Grandi “Se perdo te” di Patty Pravo (1967), Gianluca Grignani “Vedrai Vedrai” di Luigi Tenco (1965), Il Volo “Ancora” di Edoardo De Crescenzo (Sanremo 1981), Marco Masini “Sarà per te” di Francesco Nuti (Sanremo 1988), Moreno “Una carezza in un pugno” di Adriano Celentano (1968) e Nek “Se telefonando” di Mina (1966). Nesli proporrà “Mare mare” di Luca Carboni (1992), Raf “Rose rosse” di Massimo Ranieri (Canzonissima 1969), Anna Tatangelo “Dio come ti amo” con cui Domenico Modugno vinse il Festival del 1966 e Nina Zilli “Se bruciasse la città” di Massimo Ranieri (Canzonissima 1969).
Inoltre, il conduttore ha rivelato la composizione della “Giuria di Esperti”, che voterà le canzoni in gara insieme alla Giuria Demoscopica, alla Giuria della Sala Stampa e al pubblico tramite televoto. LaGiuria degli Esperti sarà formata dal produttore Claudio Cecchetto, dal giornalista Carlo Massarini, dal conduttore tv Massimo Bernardini, dalla cantautrice Andrea Mirò, dalla presentatrice televisiva Camila Raznovich, dal giornalista Marino Bartoletti e dai registi Paolo Beldì e Giovanni Veronesi.
Nel corso della mattinata è stata presentata in anteprima la scenografia definita tecnologica.L’obiettivo è quello di raccogliere tutte le emozioni per offrire un grande spettacolo al pubblico a casa.
Riguardo agli ospiti, Conti ha dichiarato:”Non ci saranno i Pink Floyd ma abbiamo tante trattative in corso con altri ospiti internazionali. Nella prima serata ci saranno gli Imagine Dragons”.

Redazione LU Magazine

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi